Portovenere, La Spezia. Nella Chiesa di San Pietro si sta celebrando un matrimonio. A un certo punto, però, una signora si avvicina alla custode della chiesa e avanza una richiesta bizzarra: “Mio marito vuole fare un regalo agli sposi, anche se non li conosce. Può suonare e cantare una canzone per loro?”. La signora Giannasi, custode dell’edificio sacro, ha chiesto gentilmente chi fosse il marito e, una volta scoperta la sua identità, non ha potuto fare altro che acconsentire. Sì, perché l’imbucato era Andrea Bocelli, in vacanza con la famiglia da quelle parti, che ha suonato all’organo e cantato l’Ave Maria di Schubert. Inutile dire che sposi e invitati non potevano credere alle loro orecchie. Un regalo riuscito, non c’è che dire.