Dopo la bufera giudiziaria si torna in pista. “Forward Racing è lieto di annunciare che tornerà a schierare le proprie moto in pista dalla gara di Brno in programma il 16 di agosto sulla pista ceca”, spiega la scuderia con una nota sul sito ufficiale. Loris Baz tornerà in sella alla sua Yamaha Forward in MotoGp insieme al nuovo compagno di squadra Claudio Corti, 28 anni, che subentra al posto di Stefan Bradl. Il tedesco ha recesso il proprio contratto con il team, passando alla Aprilia dove finirà le restanti nove gare al fianco di Alvaro Bautista.

Il team ha deciso di non correre a Indianapolis (Stati Uniti) domenica 9 agosto. La decisione era stata ventilata dopo il fermo giudiziario e l’apertura da parte della procura di Lugano di un’indagine nei confronti del patron Giovanni Cuzari. L’accusa è di riciclaggio e corruzione per le attività legate alle sue società, Forward Racing e l’agenzia pubblicitaria della casa sportiva, la Media Action. “Una decisione difficile” per la scuderia “volta a tutelare gli interessi di tutti i membri della squadra: piloti, tecnici, collaboratori e fornitori per provare a garantire la partecipazione al campionato del mondo sino al termine della stagione”.

La presenza a Brno era in forte dubbio dopo che Bradl aveva lasciato il team e, data la situazione, numerosi sponsor si erano allontanati o avevano iniziato a sospendere i pagamenti. Per un team indipendente come questo sono la principale fonte di ricavo, ma non tutti hanno lasciato la Forward: “Alcuni partner e sponsor, nonostante le oggettive preoccupazioni, hanno continuato a supportarci e grazie a loro siamo oggi orgogliosi di poter annunciare che saremo in pista in entrambe le categorie per il bwin Grand Prix České republiky del 16 Agosto”. In Moto2, invece, confermato il duo italiano composto da Simone Corsi e Lorenzo Baldassarri su Kalex.