“Le discoteche che chiudono dopo mezzanotte devono essere vietate ai minorenni per legge”. In seguito alla vicenda della discoteca Cocoricò di Riccione – di cui è stata disposta la chiusura dopo la morte di un ragazzo che aveva assunto ecstasyCarlo Giovanardi (senatore di Ap-Ncd) spiega ai microfoni di ‘Si può fare‘, la trasmissione di Radio 24 condotta da Alessio Maurizi e Carlo Gabardini, il disegno di legge che ha presentato e che, tra l’altro, prevede una sanzione fino a ventimila euro con la sospensione fino a tre mesi per i gestori che non rispettano il divieto. “Questo disegno di legge – spiega Giovanardi – si estende anche ai locali da ballo e ai night club che aprono dopo la mezzanotte per poi chiudere alle 10 del mattino successivo”. Un provvedimento rigoroso necessario perché – sottolinea il senatore – “le discoteche sono ambienti fatti per sballarsi e fino ad ora il “pill testing” (il sistema che permette di riconoscere le pasticche di droga pericolose, ndr) non serve a una beata mazza“. Una presa di posizione che ha portato Giovanardi a polemizzare con i conduttori. “Se il ragazzo fosse morto nel parcheggio – ha chiesto Maurizi –  lei avrebbe richiesto la chiusura dei parcheggi?”. “Nei parcheggi – ha subito risposto Giovanardi – non si sta sotto una musica assordante”