In molti avevano pensato al pesce d’aprile, invece è tutto vero. Amazon ha messo in vendita negli Stati Uniti il Dash button, un aggeggio che semplifica le operazioni di acquisto per alcuni prodotti. Stai finendo il dentifricio, detersivo per la lavatrice o ti è venuta voglia di una bella confezione di Macaroni al formaggio? Non c’è problema, non devi neanche accendere il pc perché basta schiacciare il Dash button e parte l’ordine. Pensato per una serie di prodotti di uso quotidiano, Dash button è stato messo in vendita al prezzo di 4,99 dollari per gli utenti iscritti a Prime, il servizio in abbonamento di consegna veloce di Amazon.

Per utilizzare l’ultima invenzione di Jeff Bezos bisogna scaricare la app di Amazon sul proprio smartphone iOS, Android o Fire in modo che il Dash button possa collegarsi al wi-fi di casa, oppure collegarsi al sito di Amazon per effettuare l’operazione via web. Non c’è un aggeggio universale che vale per tutti i brand, ma uno per marchio. Tramite la app si procede al setup degli acquisti indicando il prodotto e la quantità dell’acquisto e schiacciando il bottone parte l’operazione. A questo punto Amazon invia una notifica sullo smartphone che serve anche per intervenire in caso di accidentale pressione. In caso di errore l’ordine infatti può essere cancellato. Il Dash button reagisce solo alla prima pressione e in pratica si disattiva fino a quando l’ordine non è stato consegnato. Al momento sono 18 i Dash button a disposizione che permettono di acquistare beni di largo consumo a marchio Tide, Gillette, Bounty, Cottonelle e Gatorade per citarne solo alcuni. Fornito con uno strato biadesivo e un gancio per appenderlo dove è più comodo, il Dash button evita ogni volta di collegarsi al sito di Amazon per effettuare l’ordine rendendo sempre più semplice l’acquisto online.

Dash button non è l’unica novità di Jeff Bezos. Per andare oltre l’utilizzo dello strumento fisico, la società di Seattle sta testando anche Dash replenishment service, un servizio che prevede il rifornimento automatico di alcuni prodotti. In questo caso, una volta impostato il dispositivo, tutto funziona senza altri interventi. Si tratta di un servizio che potrebbe risultare interessante anche in ottica business to business. Ristoranti o bar potrebbero infatti utilizzarlo per l’acquisto dei prodotti più venduti o le materie prime più utilizzate. Entrambi i servizi non sono ancora usciti dagli Usa, ma Amazon negli anni ci ha abituato a estendere la gamma di offerta anche all’estero. In Italia, per esempio, nei giorni scorsi, ha iniziato a vendere alimentari e prodotti per la casa. Brand come Barilla, Knorr, Rio mare e molti altri hanno fatto il loro debutto sullo store di Amazon e possono essere acquistati anche tramite Prime in modo da ricevere in 24 ore l’ordine a casa. Aspettando il Dash button.