Prima il botto sordo, quindi il vetro che andava in frantumi, con le schegge che colpivano al volto l’unico passeggero della carrozza e il capotreno è stato raggiunto direttamente dalla pesante pietra alla schiena. E’ accaduto venerdì sul diretto 10480 partito alle 15 da Cremona con destinazione Milano e fermate a Crema (Cremona) e Treviglio (Bergamo). L’atto vandalico è stato compiuto da uno sconosciuto un chilometro dopo la stazione di Crema, quando mentre il treno costeggiava un canale, e il funzionario stava passando nella carrozza dove c’era un solo passeggero, giovane di 25 anni, con l’intero convoglio poco affollato per via del periodo estivo. Alla successiva stazione di Treviglio, i due sono stati presi in carico dai sanitari del 118 e ricoverati all’ospedale della cittadina, in condizioni non gravi. La polizia ha avviato gli accertamenti per identificare i responsabili del gesto.