“La Roma è uno dei club più importanti d’Europa. Sarà un’esperienza bellissima, un orgoglio per qualsiasi calciatore”. Sono le prime parole di Wojciech Szczesny, presentato a media e tifosi a Trigoria. Arrivato in prestito per rilanciarsi dopo un anno negativo all’Arsenal, il portiere polacco ha già le idee chiare su quale sarà la sua stagione: “Sono qui per vincere. La concorrenza con De Sanctis? Farà bene a entrambi”.

L’ex estremo difensore del Legia Varsavia è già entrato in contatto con l’ambiente giallorosso, dando l’impressione di voler già convincere Garcia grazie all’aiuto proprio di De Sanctis. “Sì, Morgan parla un ottimo inglese, mi aiuta tutti i giorni a imparare la lingue e quali parole utilizzare in campo. È una persona molto amichevole, e un grande portiere“. Il polacco (che ha scelto la maglia numero 25) apre anche alla suggestiva ipotesi di alternanza tra i pali, visti i numerosi impegni della Roma tra campionato e Champions. “Al Barcellona l’anno scorso ha funzionato, ma è una scelta che spetta al mister. Io spero in allenamento di guadagnarmi il posto ed aiutare la squadra”.

I rapporti con Wenger nell’ultima stagione non sono stati proprio idilliaci: dopo essere diventato titolare nell’Arsenal a soli 21 anni, le quotazioni di Szczesny sono calate sempre più. Forse non l’ha aiutato il suo carattere un po’ sopra le righe: “Qui però mi comporterò bene: i tifosi sono molto caldi, e anche io ho un carattere passionale. Vivo in prima persona vittoria e sconfitta”. Una promessa solenne, ma non l’unica: “Voglio vincere il derby, a tutti i costi”.