Un uomo picchiato brutalmente per strada, il fatto è successo lo scorso 18 luglio, intorno alle 6 del mattino, in viale Arno, a Brindisi. La scena è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza, che mostrano la terribile aggressione per mano di S.I., 36 anni, di Trepuzzi (Lecce), che si è scagliato con calci e pugni sul suo collega di lavoro, A. M., brindisino e 50enne. I due lavorano in una ditta nel settore della sicurezza, che si trova a poche centinaia di metri dal luogo del pestaggio, e avevano avuto recentemente dei dissapori in ambito professionale. Nelle immagini si vede S.I. che, nei pressi dello spartitraffico del viale, parcheggia la sua macchina e raggiunge A.M., che a sua volta scende dallo scooter. Poi picchia selvaggiamente e ripetutamente il collega, che giace esanime a terra, mentre auto e furgoni passano e tirano dritto, né nessuno dà l’allarme. Si intravede soltanto una donna al centro della strada, che si ferma ad assistere all’aggressione. La vittima è ricoverata in ospedale con diverse lesioni al volto e con una prognosi di 20 giorni. L’autore dell’aggressione, pregiudicato per reati analoghi, è stato identificato e denunciato