Un sabato di calcio giocato, per capire cosa manca e rituffarsi immediatamente sul mercato. Inter e Milan si sfidano in un derby dell’altro mondo in Cina, la Juventus fa la sua prima uscita stagionale a San Gallo contro il Borussia Dortmund. Ma l’attenzione di allenatori e tifosi per il momento è ancora lontana dal campo: Felipe Melo e Jovetic, Romagnoli e Ibrahimovic, Draxler e Goetze. Obiettivi o sogni proibiti, alcuni dei quali potrebbe concretizzarsi proprio nel weekend. Anche se dopo i primi colpi per continuare a comprare diventa fondamentale vendere. E così la Roma, che dopo Salah vuole Dzeko e ora pensa anche a Vazquez del Palermo, dovrà prima cedere Destro e Doumbia.

INTER: MELO A CENTROCAMPO, JO-JO IN ATTACCO Il ds Piero Ausilio è pronto a piazzare altri due colpi, forse già in giornata, le trattative sono praticamente concluse. A centrocampo arriverà Felipe Melo: il mediano brasiliano ex Juve è il rinforzo chiesto da Roberto Mancini davanti alla difesa, posizione in cui evidentemente non si fida di Kovacic. Al Galatasaray un piccolo indennizzo vicino al milione di euro, al giocatore un lauto biennale da tre milioni. In attacco, invece, abbandonata la pista Salah (finito alla Roma), il prescelto è Stevan Jovetic: il City dovrebbe accontentarsi di un prestito biennale a tre milioni, con obbligo di riscatto a 12. Condizioni favorevoli per un calciatore che deve ancora compiere 26 anni e qualche stagione fa veniva considerato uno dei migliori talenti del calcio europeo. Più complicata, invece, la trattativa per Perisic: col Wolfsburg si discute da settimane, ma i tedeschi non sono disposti a scendere sotto i 18 milioni. Per sbloccare l’affare, allora, servirà la cessione di Shaqiri allo Schalke 04.

LA JUVE A CACCIA DEL 10 – Quest’ultimo affare potrebbe anche incrociarsi con le vicende di mercato della Juventus. Se infatti il club di Gelsenkirchen prendesse lo svizzero dell’Inter, sarebbe molto più propenso a vendere Julian Draxler, talento classe ’93 nel mirino dei bianconeri. La stellina della nazionale, però, è il secondo tedesco in ordine di preferenza per Marotta: il sogno resta Mario Goetze, l’uomo che ha deciso la finale degli ultimi Mondiali, che però non è ancora sicuro di voler lasciare il Bayern Monaco per l’Italia. La Juve lo aspetterà, ma deve stare attenta a non perdere Draxler, su cui è forte l’interesse del Wolfsburg. Le alternative sono Isco e Cuadrado. Mentre per la corsia mancina è corsa a tre fra Siqueira dell’Atletico Madrid, Alex Sandro del Porto e Layvin Kurzawa del Monaco.

MILAN E ROMA IN STAND-BY – Decisamente più in fase di stallo il mercato del Milan. Galliani e Mihajlovic per il momento continuano ad avere in testa due soli nomi per rinforzare la rosa: Zlatan Ibrahimovic in attacco e Alessio Romagnoli in difesa. Piste suggestive ma difficili. Nel primo caso tutto dipenderà dalla volontà del giocatore, tutt’altro che ferrea, visto che ieri ha parlato di un possibile futuro negli Usa e oggi ha ribadito di avere ancora un anno di contratto col Psg. Nel secondo caso, invece, la Roma non è convinta di cedere il suo talento, e chiede cifre molto alte per sacrificarlo (30 milioni, che il Milan non è disposto a pagare). Trattative lunghe che proseguiranno ad agosto. La Roma, invece, sta per annunciare Salah, ma prima di prendere un centravanti (Dzeko dal City) deve liberarsi degli esuberi nel reparto: il flop Doumbia potrebbe tornare al Cska Mosca (o comunque in Russia), si cerca anche un acquirente per Destro, rientrato dal prestito poco felice al Milan (si parla sempre della Fiorentina o del Bayer Leverkusen). L’ultima idea di Sabatini, invece, sarebbe Franco Vazquez, il trequartista italo-argentino del Palermo già nel giro della nazionale di Conte. Anche qui però la trattativa è complessa: dopo aver fatto cassa con Dybala, Zamparini vorrebbe trattenere per un anno l’altro suo talento.

LE ALTRE: MILINKOVIC VERSO FIRENZE – Dietro le big si muovono anche le altre squadre a caccia di rinforzi. L’Udinese ha chiuso per Duvan Zapata, che arriva in prestito biennale dal Napoli dove ha fatto vedere solo a sprazzi il suo talento. La Fiorentina sembra in vantaggio nella sfida con la Lazio per il centrocampista serbo dell’Anderlecht, Milinkovic-Savic: nonostante l’inserimento di Lotito, il giocatore è arrivato a Firenze, la trattativa potrebbe chiudersi a breve. In Belgio, sempre all’Anderlecht, potrebbe finire invece Stefano Okaka, che libererebbe un posto nell’attacco della Sampdoria (forse per Cassano? Per il momento sia Zenga che il patron Ferrero hanno stoppato la trattativa). Il Napoli, invece, in attesa di prendere uno o due centrali, comincia a puntellare la difesa con Sime Vrsajko: il terzino croato è sempre più vicino, al Sassuolo potrebbe andare una cifra di 8-10 milioni più il cartellino di El Kaddouri.

Twitter: @lVendemiale