Scarafaggi il 15 marzo al bar del personale di Palazzo Carpegna. Rettili e insetti alati il 24 maggio alla buvette di Palazzo Madama. No, non è il menù da incubo di un ristorante da dimenticare. Ma più semplicemente uno stralcio del calendario delle attività di disinfestazione svolte nel 2014 negli edifici ricadenti sotto la giurisdizione del Senato. Tra i quali anche la sede della Salita de’ Crescenzi, quella di Via del Trullo, Palazzo della Minerva, Palazzo di Largo de’ Chiavari e Palazzo delle Coppelle.

Un’attività che, con una delibera del 25 luglio 2012, era stata inclusa dal Consiglio di presidenza nella procedura di adesione alla convenzione Consip per la fornitura di servizi integrati per la gestione e la manutenzione (facility management 3) negli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio utilizzati da Palazzo Madama. Un nutrito pacchetto di servizi comprensivo di pulizia, facchinaggio, manutenzione degli ascensori, degli impianti antincendio, di riscaldamento, raffrescamento, idrico-sanitari, elettrici e delle reti, servizi audio-video, reception (nell’immobile di via di Santa Chiara fino al 30 aprile 2013), giardinaggio, raccolta e smaltimento dei rifiuti speciali e, ovviamente, di disinfestazione. «Ritenuto opportuno riconsiderare e razionalizzare i servizi e le forniture in un’ottica di revisione e contrazione delle spese di gestione del Senato della Repubblica alla luce dell’attuale congiuntura economica», si legge nella delibera, il Collegio di presidenza ha autorizzato il Collegio dei questori a portare avanti la procedura di adesione alla convenzione Consip. Per una spesa massima complessiva, per tutti i servizi elencati, di 31,5 milioni Iva esclusa per quattro anni.

Dal 1° marzo al 25 ottobre 2014, gli interventi di disinfestazione sono stati in tutto 54, dei quali 16 solo a Palazzo Madama: il 22 marzo, il 24 maggio, il 12 luglio e il 13 settembre per debellare blatte (scarafaggi), rettili e insetti alati alla buvette e al ristorante del Senato. Altre 12 volte, le squadre di disinfestazione sono entrate in azione a Palazzo delle Coppelle: il 1° marzo, il 10 maggio, il 5 luglio e il 20 settembre nella mensa del personale (ancora blatte, rettili e insetti alati9, il 10 maggio e 20 settembre anche nella libreria. Sono stati 8, invece, gli interventi a Palazzo Carpegna: il 15 marzo, il 24 maggio, il 5 luglio e il 27 settembre nel bar del personale (sempre blatte, rettili e insetti alati). Il 15 marzo, il 21 giugno e il 25 ottobre è stata la volta della sede della Salita de’ Crescenzi: 6 interventi in tutto al piano terra e interrati, dei quali 3 nel «deposito materiali ditta edile». A Palazzo della Minerva c’è stato bisogno di disinfestare i locali della biblioteca: 4 interventi il 24 maggio e il 4 ottobre. Il 10 aprile e il 10 ottobre è stata la volta di Palazzo de’ Chiavari: altri 4 interventi nel magazzino vestiario. Infine, sempre 4 interventi, il 20 giugno e il 17 ottobre nel magazzino della sede di Via del Trullo.

Così, fino a tutto il 2016, chi si troverà ad entrare negli edifici del Senato potrà stare tranquillo. Grazie al servizio di disinfestazione ogni pericolo è scongiurato.
Twitter: @Antonio_Pitoni