Strade chiuse, segnaletica mancante, difficile viabilità: tutto questo ha fatto perdere le staffe al produttore musicale, Gabriele Ansaloni, meglio noto come Red Ronnie, che ha documentato la sua odissea serale a Ravenna su Periscope, l’app video di Twitter. Il conduttore televisivo aveva partecipato a una festa in beneficenza, a Marina di Ravenna, ma sulla strada di ritorno verso Bologna si è perso. Ha immortalato, con una cronaca a metà tra il drammatico e l’esilarante, le sue peripezie in un filmato, poi pubblicato sul proprio canale youtube. E, braccato dalla strada sbarrata, dove sono ancora in corso i lavori a seguito dell’alluvione,  tra improperi, urla, parole colorite, ha ruggito invano la sua rabbia: “E’ una cosa veramente allucinante, è una roba kafkiana. Non c’è segnaletica, non c’è un cazzo! Come cazzo si fa a uscire?”. In preda alle difficoltà del caso, ha cercato aiuto tra gli automobilisti di passaggio. Quasi tutti hanno ignorato la sua richiesta di informazioni e a loro Red Ronnie ha tributato un ringraziamento ‘sui generis’: “Grazie! Gentili e carini i ravennati. Io a Ravenna non ci metterò mai più piede. Ricordatevi: ravennati, state a casa!“. Poi una coppia del posto è riuscita a ‘liberarlo’ dall’impasse, accompagnandolo verso l’autostrada. E Red Ronnie ha rivolto reiteratamente un monito al sindaco della città: “Matteucci, vergognati, cazzo. Dimettiti. Boycott Matteucci! Vai a cagare