Due sit-it in due diverse zone di Milano per chiedere di rivedere i piani del cantiere della linea 4 della metropolitana e che vengano abbattuti meno degli oltre 500 alberi previsti. Questa mattina le aziende incaricate dei lavori che si sono presentate in via Lorenteggio e in viale Argonne a Milano, hanno trovato due presidi organizzati dal Movimento 5 Stelle. Per oggi dunque non si procederà al taglio previsto, anche se sembra che sia solo questione di tempo. “Vogliamo che si riduca il numero di alberi da tagliare, visto che l’unica ragione degli abbattimenti è quella di fare spazio per i mezzi che dovranno effettuare i lavori”, spiega la parlamentare del movimento Paola Carinelli. “Chiediamo semplicemente che venga rispettata la legge”, rincara la dose il consigliere di zona del M5S Claudio Rovelli, “abbattere degli alberi con presenti dei nidi è un reato penale, e al di là di questo la legge dice che se c’è un processo vegetativo in corso l’abbattimento non può essere effettuato”  di Mario Catania