Ieri sera a Ostia (Roma) il Movimento 5 Stelle è tornato in piazza. Una giornata per commemorare Paolo Borsellino e per presentare i tavoli della legalità. “Anche con l’apporto dei cittadini – spiega Paolo Ferrara, consigliere M5S del Municipio di Ostia – stiamo preparando la Carta della Legalità. Un patto con i cittadini per combattere la mafia che porteremo all’interno delle istituzioni. Di fatto è un programma che presenteremo alle prossime elezioni”. Presenti anche numerosi parlamentari del Movimento 5 Stelle “perché – sottolinea Francesco D’Uva, deputato M5S – noi cerchiamo di stare sempre in prima linea e in questo momento, parlando di mafia, la prima linea purtroppo è diventata Roma”. I parlamentari ed i consiglieri 5 Stelle presenti sono tutti concordi in merito al buon operato del commissario di Ostia, l’assessore capitolino alla Legalità Alfonso Sabella (assente all’iniziativa M5S per il malore di due giorni fa ndr), ma credono che la situazione sia ormai compromessa. “Ci fidiamo assolutamente di Sabella – prosegue D’Uva – però il suo lavoro non è sufficiente”  di Luca Teolato