Nintendo non è venuta fuori benissimo dallo scorso E3 di Los Angeles: ha presentato molti titoli per Nintendo 3DS, ma ha relegato Wii U a un ruolo pressoché marginale, quando in molti speravano in grandi annunci in grado di risollevare le sorti della console casalinga. Certo, è stato mostrato Star Fox Zero, prossimo capitolo della serie, ma sono mancati i grandi annunci, con nessuna novità riguardo un nuovo Metroid ed il prossimo The Legend of Zelda ancora perso tra le nebbie del rinvio. La compagnia giapponese ha organizzato in questi giorni una sessione di hands on sui titoli presentati alla fiera losangelina, per affermare la bontà dei propri titoli, alla quale abbiamo partecipato.

Star Fox Zero, nuovo capitolo della storica saga shooter spaziale, farà il suo ritorno su home console a fine 2015, ma ha destato impressioni contrastanti. Dopo una scena introduttiva mozzafiato le prime perplessità non hanno tardato ad arrivare: il comparto tecnico è risultato essere davvero spoglio ed eccessivamente essenziale, ed anche il gameplay, spezzato tra tv e gamepad, mancava di quel guizzo di genio tipico delle produzioni Nintendo; la collaborazione con Platinum Games potrebbe però portare quei buoni risultati che al momento non sembrano essere garantiti. Meglio, molto meglio, quella che potrebbe rivelarsi la più importante uscita dell’anno per Nintendo, almeno in termini commerciali: l’editor di livelli Super Mario Maker. Il software testato all’evento metteva a disposizione una quantità ridotta di strumenti per l’editing, comunque perfetti per la creazione di livelli discretamente complessi, che non avevano nulla da invidiare a quanto visto nelle uscite canoniche della serie. Un’ottima interfaccia ed un efficace tool di catalogazione dei livelli creati dagli utenti saranno gli elementi cardine su cui si baserà il successo del titolo. Accanto ai due big dell’evento, Mario Tennis: Ultra Smash, sportivo mariesco colorato, veloce ed immediato da padroneggiare, del quale andrà valutato soprattutto l’online.

Qualità inaspettate hanno mostrato i titoli per Nintendo 3DS. Chibi Robo! Zip Lash, originale platform con protagonista l’omonimo robottino domestico, chiamato a districarsi tra numerosi livelli pieni di nemici e di semplici puzzle da risolvere; ma soprattutto The Legend of Zelda: Tri Force Heroes, spin off della storica serie, che vira verso soluzioni multiplayer. Tre eroi da controllare, da altrettanti giocatori, per un gameplay collaborativo, che richiede infatti un elevato affiatamento per poter risolvere puzzle e sconfiggere nemici. L sorpresa: Yo-Kai Watch, il nuovo fenomeno videoludico tutto giapponese, che questo inverno invaderà l’Occidente, anche con una serie animata. Il gioco è una rivisitazione in chiave sovrannaturale di Pokémon, con una maggiore attenzione sulla componente narrativa e un target di riferimento più giovane.

Una line up discretamente interessante quindi, che potrebbe nascondere al suo interno alcune chicche davvero sorprendenti, come Super Mario Maker e The Legend of Zelda: Tri Force Heroes. Nonostante ciò, non è stato possibile non notare alcune incertezze di fondo da parte dell’azienda giapponese, incertezze che vogliamo credere riuscirà a vincere nei prossimi mesi grazie ad ulteriore lavoro, annunci mirati e dal forte impatto mediatico.

A cura di Giacomo Quadrio

BadGames.it – il Nuovo Gusto dei Videogiochi