Nuovi guai in vista per la moglie di Johnny Depp, Amber Heard. L’attrice che ha portato i cani della coppia senza i permessi è accusata di aver violato le leggi per la biosicurezza del continente. Una condanna potrebbe portare addirittura a una pena di 10 anni di carcere o a 100mila dollari australiani di multa (pari a circa 68mila euro). Per cosa? Per contrabbando di cani da compagnia nel Paese: infatti, i due Yorkshire terrier Pistol e Boo tanto amati dal Jack Sparrow hollywoodiano avevano già fatto notizia a maggio, quando sempre la bella Heard li aveva portati con sé in un jet privato, portandoli illegamente in Australia. L’occasione della visita era proprio andare a trovare Johnny Depp sul set dell’ultimo film della saga dei ‘Pirati dei Caraibi‘.

La violazione era stata scoperta quando una foto dei due amici a quattro zampe di casa Depp è stata condivisa sui social media dalla proprietaria del salone di bellezza per cani a cui i due cagnolini erano stati affidati. Il ministro dell’agricoltura australiano, Barnaby Joyce, aveva minacciato di far sopprimere i cani se non fossero stati riportati immediatamente negli Usa perché “se lasciamo correre perché si tratta di una stella del cinema – aveva spiegato – anche se è per due volte è stato eletto uomo più sexy del mondo, allora dovremmo farlo per tutti”. Della notizia ne avevano parlato tutti i media internazionali e il Guardian aveva anche attivato un countdown live.