Il dildo usato da Iris Berardi con Berlusconi? Questo non credo, è impossibile. Ma poi che è il dildo? Una bistecca? Io vengo dalla campagna, ‘ste cose qua non le conosco”. Così il senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, ospite de La Zanzara (Radio24), commenta il diario di Iris Berardi sugli scabrosi incontri intimi con il Cavaliere. “Berlusconi è una persona seria” – continua – “sono tutte balle, le stesse che dicono su Kim Jong-un che avrebbe ammazzato quello col cannone e quell’altro coi cani. Berlusconi ha detto ‘fai piano’ alla Berardi? No, assolutamente, io non ci credo anche se lo vedo”. Poi col conduttore, Giuseppe Cruciani, si immerge in una dissertazione sui suoi segreti d’alcova: “Non ho mai usato un dildo, io sono sempre andato al naturale. Le palline? Quelle le uso per giocare a biliardino. Io sono antico, c’ho una moglie seria e sono serio anche a far l’amore. Purtroppo veniamo da una famiglia tradizionale. Ma anche prima, quando andavo con altre donne, non c’era quella tecnica moderna di oggi. Negli anni ‘60 dove andavi a trovare un vibratore? Magari potevi andare a pigliare la corrente da qualche parte”. E aggiunge: “Il preservativo? Mai usato, anche quando ero giovane. Sono fortunato a non aver preso malattie, perché frequentavo donne lavate, stirate e cucite. Fare l’amore senza il preservativo è meglio, altrimenti, tanto vale che mi piglio una ruota della macchina e lo fai con quella. Ai giovani consiglio sicuramente di fare sesso senza preservativo, se vogliono assaporare veramente il gusto, come si fa con l’arrosticino e le sagne e fagioli che si mangiano al naturale. Mica ci metti sopra il cappuccio di gomma”. Razzi commenta anche l’esito del referendum in Grecia: “’A ‘na parte’ sono contento, gli sta bene alla Merkel. Berlusconi disse alla Merkel: “Cara amica, qui l’Italia lo comando io e qui non devi rompere le scatole”. E poi cadde il governo Berlusconi. Se ci fosse stato Silvio come premier, la crisi greca sarebbe stata risolta sicuramente. Lui è un genio e, come tutti i geni, avrebbe risolto tutti i problemi, tirando il coniglio dal cappello. Io posso dare un’idea alla Ue: proporre a Berlusconi come numero uno della mediazione mondiale, così può mediare non solo con la Grecia, ma anche con la Russia, l’America e con tutti i paesi del mondo” di Gisella Ruccia