Un anziano, preoccupato, col volto tra le mani. Una donna che scherza (non troppo) sulla fine del capitalismo e una moneta da un euro che si scioglie. Sono queste alcune delle scritte che compaiono ad Atene, nei giorni in cui il governo Tsipras – dopo la vittoria del ‘no’ al referendum che chiedeva se accettare o meno il pacchetto delle misure proposte dall’Europadeve decidere quali proposte portare al tavolo di Bruxelles per evitare il fallimento e l’uscita dalla moneta unica.