“Ci sono due carte: quella igienica e l’euro. La prima è più importante”. Così Gianluca Buonanno sventolando un rotolo di carta igienica in faccia a Jean-Claude Juncker al Parlamento europeo di Strasburgo.  “Lei sa quanto costa un chilo di pane, un litro di latte o di benzina? Perché queste sono le preoccupazioni del popolo, non le grandi banche“, incalza Buonanno, che poi precisa: “Io non voglio morire tedesco, o c’è l’Europa o c’è la Germania. Ci fu già uno che ha tentato di governare l’Europa, oggi non vogliamo il nazismo economico“. Infine l’eurodeputato leghista ha chiesto le dimissioni del presidente della Commission europea: “Si dimetta e chieda scusa alla Grecia”  di Alessio Pisanò