“Non è che decide Beppe Grillo per tutti, il M5S ha già risposto con i suoi consiglieri regionali ed ha definito Michele Emiliano un buffone perché ha praticato un’enorme scortesia istituzionale: mai visto un presidente che nomina assessori, dei consiglieri regionali di opposizione a loro insaputa , per farli tacere, eliminarli dall’opposizione“. Questa è la replica di Giuseppe D’Ambrosio, deputato pugliese del Movimento 5 Stelle. “Emiliano ha bisogno di donne da inserire in un armata bracalone di nove liste, ma questo davvero è il presidente della Regione Puglia, più che essere un comico, è un politico tristemente comico”. Ma quella di Emiliano non è un’occasione persa per il M5S? “Noi non facciamo alleanze, avessimo vinto le elezioni avremmo governato, Emiliano ha vinto le elezioni, che governi se ne è capace altrimenti rimandi la Puglia alle elezioni, M5S vincerà ed allora governerà e si prenderà le sue responsabilità – risponde il deputato pentastellato – Se il presidente vuole fare cose vicine al programma del M5S, le porti in Consiglio regionale e vedrà che i nostri otto consiglieri non faranno mancare il loro voto”  di Manolo Lanaro