È morto a 70 anni, a Roma, lo scrittore Franco Scaglia. Dirigente Rai per quarant’anni, Scaglia è stato anche autore di teatro e ha vinto il Premio Campiello nel 2002 per il romanzo Il custode dell’acqua.

In Rai è stato caporedattore di Cultura e Spettacoli del Gr1 dal 1982 al 1992, anno in cui è stato nominato Capo della linea di programmazione del Dipartimento scuola educazione. L’ultimo ruolo ricoperto a viale Mazzini è stato quello di presidente di Rai Cinema, dal 204 al 2013. Nella sua carriera giornalistica ha scritto, tra gli altri, per Il Piccolo, Mondo Operaio, Il Messaggero, L’Unità, Il Tempo, l’Europeo, Radiocorriere Tv.

Ha insegnato Letteratura poetica e drammatica al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma e Interpretazione Scenica ai Corsi Musicali Internazionali di Lucca. È stato anche capo ufficio stampa del Teatro dell’Opera di Roma. Era sposato con l’attrice Mascia Musy.