Si trova in stato di fermo a Erbil Alessandro De Ponti, il giovane attivista filocurdo di Treviglio (Bergamo) ferito giovedì a una spalla mentre stava attraversando illegalmente il confine per entrare in Iraq.

Il capo dell’unità di crisi della Farnesina, Claudio Taffuri, ha riferito che le autorità curde stanno facendo accertamenti sul 23enne, che ha provato a entrare nel Kurdistan iracheno senza documenti. E’ stato ferito da colpi di arma da fuoco alla spalla, ma le sue condizioni, ha specificato Taffuri, “non destano preoccupazioni”.

La situazione di De Ponti viene seguita dall’ambasciata italiana a Baghdad e dal console del governatorato di Erbil. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il ragazzo non si troverebbe in carcere ma in un “edificio istituzionale”.