Maxi-esercitazione antiterrorismo a Londra, la più grande degli ultimi tempi, con il nome in codice ‘Strong Tower’. Ha coinvolto circa mille agenti di polizia oltre ai militari che per due giorni simuleranno un attacco terroristico di vaste proporzioni come quelli di stampo jihadista avvenuti a Parigi e nel resort in Tunisia. Scotland Yard ha sottolineato che l’esercitazione non si basa su nessuna nuova minaccia. La polizia ha anche creato una nuova unità antiterrorismo formata da 130 ‘super-agenti’. L’esercitazione si tiene in diverse zone della capitale, in particolare nella stazione metro abbandonata ad Aldwych nel West End, dove decine di agenti sono intervenuti per colpire ‘terroristi’, tra il rumore di colpi d’arma da fuoco. Altri sono stati visti assistere vittime stese per terra. “Purtroppo, Londra non è estranea al terrorismo. Data la natura in mutazione della reale minaccia del terrorismo e gli eventi in giro per il mondo, abbiamo bisogno di adattare costantemente i nostri piani”, ha sottolineato Maxine de Brunner, vice commissario della polizia. Tra pochi giorni, inoltre, Londra celebra il decimo anniversario degli attentati kamikaze contro la rete dei trasporti che il 7 luglio 2005 fecero 52 vittime.