Anwar Muslem è il co-presidente del cantone di Kobane (l’equivalente del nostro sindaco), dove questa mattina l’Isis ha attaccato e ucciso dei civili mentre dormivano. “Non abbiamo ancora conferme che l’Isis sia passata dalla Turchia. Indossavano le divise dell’esercito siriano libero e hanno iniziato il massacro”, spiega Muslem a margine dell’incontro organizzato da Sel a Milano. “Abbiamo pochi fondi. A Kobane – spiega Muslem – ci sono circa 6mila bambini: abbiamo riaperto le scuole e continuiamo a lavorare ogni giorno per normalizzare la città“. Il co-presidente del cantone di Kobane ci tiene a sottolineare che non stanno combattendo per sé: “Siamo una sicurezza per tutti i popoli. Se Isis passa in Turchia, arriverà anche in Europa”  di Francesca Martelli