RENZI SI TIENE CASTIGLIONE E SCARICA MARINO
Buzzi lo diceva: “Sul Cara si regge il governo”. Pd  e FI contro la sfiducia
Scrive Fabrizio d’Esposito: “È il governo Renzi-Mineo come profetò il 31 marzo scorso, davanti ai pm di Roma, l’ormai noto Salvatore Buzzi alias il Rosso di Mafia Capitale: “C’avrei da parlare di Mineo, dottore, però Mineo non è competenza vostra. Mineo è competenza di Catania. Mi ci dovete far pensare un attimo… perché su Mineo casca il governo. Se possiamo spegnere il registratore glielo dico”. Il vaticinio di Buzzi, novello Elia della corruzione politica, è diventato triste e crudele realtà ieri pomeriggio alla Camera”.

– LA POLEMICA_ MARINO HA RAGIONE SU FASCI E FOIBE.
La destra deve “tornare nelle fogne”? Maurizio Viroli risponde a Pietrangelo Buttafuoco e si schiera dalla parte del sindaco di Roma
Premesso che il sindaco Ignazio Marino avrebbe dovuto accorgersi molto prima della ragnatela criminale, fascista o di sinistra poco importa, che ha avvolto il Comune di Roma, la sua frase “perché non tornano nelle fogne” rivolta alla destra che aveva governato in Campidoglio, la destra a suo giudizio “erede del nazifascismo” (lo si capisce bene dall’audio del discorso), esprime un principio sacrosanto, vale a dire che in Italia i fascisti non devono avere cittadinanza politica.

L’editoriale di Marco Travaglio – LOTTA CONTIGUA 
L’editoriale di Antonio Padellaro

LA DENUNCIA DI GRASSO SUI VITALIZI: “PER GLI OVER 80 CONDANNE SPARITE”
“Non so se 268 ex senatori su 800 hanno sentenze penali definitive. Dopo gli 80 anni il casellario le cancella, anche a Riina”. Di Vanessa Ricciardi

IL CASO – LA GIUDICE MAESTRA CHE RENDE BUONI I DELINQUENTI
Victoria Pratt punta alla rieducazione: il tasso di recidiva fra i suoi imputati è uno dei più bassi degli Stati Uniti. Di Carlo Antonio Biscotto

SAIPEM, LE FUGHE DI NOTIZIE CHE BLOCCANO L’AFFARE CON CDP
Le indiscrezioni sull’indebitamento e i possibili aumenti di capitale hanno fatto crollare il titolo. E ora il passaggio delle quote alla Cassa depositi e prestiti è più difficile. Di Stefano Feltri

ESCLUSIVO – ALBERTO BAGNAI ANALIZZA IL PROGRAMMA ECONOMICO DI SALVINI 
“L’invito rivoltomi dal Fatto Quotidiano a commentare il programma economico della Lega è un’occasione per leggere un documento del quale, lo confesso, fino ad oggi sapevo solo quanto ne avevo sentito dire da un brillante esponente della minoranza Pd: “Alla fine, sei punti su dieci sono giusti”.

FOCUS – SOZZANI-NAPOLEONE, LA COPPIA D’ORO DELLA MODA
La direttrice di Vogue e l’amministratore delegato di Pitti Immagine sono il perno di un settore che a fine 2015 varrà più di 54 miliardi di fatturaro: ora hanno preso anche Roma.

CATANIA, PARTITE TRUCCATE PER RESTARE IN SERIE B
Un altro scandalo per il calcio italiano: cinque partite manipolate, sette le persone arrestate. Tra loro anche il presidente del club etneo Antonino Pulvirenti. Di Antonio Gustolisi

DIECI ISTANTANEE DAI CONTINENTI DELLA CONOSCENZA
Andrea Scanzi racconta il “Giro del mondo in 80 pensieri” di Piergiorgio Odifreddi (Rizzoli editore). “Bisognerebbe fruire di romanzi film e tv cum grano salis. a pizzichi da spargere sul piatto forte della scienza, se no si muore di fame intellettuale”
“La tocca piano, Piergiorgio Odifreddi, nel suo nuovo Il giro del mondo in 80 pensieri (Rizzoli, pp. 409, euro 20): “Bisognerebbe fruire dei romanzi”, scrive (anche in quarta di copertina), “dei film e della televisione cum grano salis. Cioè, a pizzichi da spargere sul piatto forte della scienza, per insaporire la vita. Chi invece pretende di cibarsi di solo sale non rimane sano a lungo, e presto muore di fame intellettuale”. Come sta appunto facendo l’Occidente, e forse l’intero mondo”. Odifreddi, in questo riuscito tomo, ha anzitutto il merito dell’approccio.

L’OMICIDIO STRADALE C’ERA ANCHE PRIMA. Il commento di Bruno Tinti
Non c’è limite all’autopromozione dei politici. Dalle fotografie taroccate di Renzi in compagnia dei soli Obama e Merkel al G7 (ma c’erano tutti, è un semplice “ritaglia”) alle repliche di leggi già esistenti. Come con le Ferrari d’epoca. Almeno, in quel caso, te lo dicono; la spacciassero per autentica, sarebbe una truffa. Invece qui abbiamo una legge tutta nuova, l’“omicidio stradale”, i Padri della Patria ci hanno lavorato per anni. Una sòla, è solo un tagliando, utile o inutile che sia. Ed è banale, aumentano le pene, tutto qui.