“È tutto un gioco per spingerci a prelevare di più, per metterci paura”. I correntisti greci non si sono lasciati prendere dal panico. La scorsa settimana sono stati prelevati oltre quattro miliardi di euro agli sportelli bancari di tutto il Paese. La Banca centrale ha lanciato l’allarme, senza l’aiuto della Bce oggi i bancomat sarebbero rimasti vuoti. Questa mattina però ad Atene non c’erano code per prelevare, proprio mentre a livello internazionale è in corso il braccio di ferro sulla proposta del governo Tsipras per la gestione del debito che ammonta a 240miliardi di euro. Se le negoziazioni non dovessero andare a buon fine la Grecia uscirà dall’Euro. “Una catastrofe c’è già stata: la disoccupazione”, commenta una ragazza che ha appena prelevato poche decine di euro  di Cosimo Caridi