Nessuna pista viene esclusa dagli investigatori del reparto operativo e del comando provinciale dei carabinieri di Catanzaro, per tentare di fare luce sull’omicidio di Tommaso Guzzetti l’imprenditore boschivo ucciso nel pomeriggio di ieri in una zona montana del comune di Sorbo San Basile, nel catanzarese. L’uomo, che non risulta al momento avesse precedenti o fosse legato a organizzazioni criminali, si trovava – come riporta l’Ansa – come ogni giorno nei pressi del suo cantiere di lavoro, ed era a bordo del suo fuoristrada quando i sicari, almeno due, lo hanno avvicinato sparandogli diversi colpi di pistola e di fucile caricato a pallettoni. Guzzetti, che non ha avuto scampo, è stato raggiunto alla testa e alle spalle. L’imprenditore era impegnato nel settore del legname ed era titolare, a Sersale dove risiedeva, anche di un’agenzia di viaggi, e di nota azienda in Calabria di noleggio bus e autolinee con corse giornaliere da e per Roma (video tratto da CN24Tv)