“Un partigiano come Calvino è un dono, anche Malala, una riflessione su quelle bellissime parole, sul diritto all’istruzione, troppo generiche e rischiose i saggi brevi sul XXI secolo e la tecnologia, in generale tracce scontate, in parte previste dal tototema dei giorni scorsi, come la resistenza e il mediterraneo” è il commento sulla tracce della maturità 2015 di Alex Corlazzoli, insegnante e giornalista del Fatto.it . “Una maturità di massa, attuale, sul pezzo, alla portata di tutti, se fossi studente sceglierei Malala, la pakistana che sfida i talebani, traccia buona per chi ha paura di cimentarsi sui temi storici” aggiunge. Poco sorprese dunque, “anche se Calvino è inaspettato, sarà molto gradito dagli studenti secondo quanto emerge da twitter in queste ore, tutto in linea con il programma”  di Irene Buscemi