“Resteremo qui, non torniamo indietro” urlano oltre 100 profughi davanti al Ponte San Ludovico, frontiera a mare tra Italia e Francia. Questa mattina poco dopo l’alba almeno 30 migranti sono stati caricati, a viva forza, dalla polizia su un bus della Croce Rossa. I profughi avevano passato la notte nelle aiuole a poche decine di metri dagli scogli su cui hanno dormito altre 80 persone. L’intervento delle forze dell’ordine ha lasciato sgomenti i migranti. Alcuni di loro chiedevano di poter parlare in inglese con gli agenti per poter sapere dove sarebbero stati portati, poliziotti e carabinieri non hanno risposto. Alcuni profughi si sono divincolati dalla stretta degli agenti e si sono rifugiati sugli scogli con i loro compagni  di Cosimo Caridi