Zdenek Zeman ha accettato: allenerà il Lugano nella serie A svizzera che comincerà a metà luglio. L’accordo tra il tecnico boemo e il club bianconero è stato raggiunto a Roma dopo un incontro con il presidente Angelo Renzetti. Zeman è reduce dalla deludente esperienza di Cagliari, dove è stato due volte allontanato dal presidente Tommaso Giulini. Per decisione dello stesso Zeman la preparazione avverrà interamente a Lugano e le partite amichevoli, salvo quelle già programmate, verranno disputate contro squadre non di Super League, essendo intenzione del tecnico di plasmare la squadra e darle un gioco consono alle sue idee tattiche. “Sono davvero contento – dichiara Renzetti al giornale online Ticinonline – per noi si tratta di una grande operazione di mercato”. Il Lugano è convinto che l’arrivo del tecnico boemo porterà entusiasmo in città: la squadra è stata promossa nella “Super League” – così si chiama la massima serie svizzera di calcio – al termine della scorsa stagione. “È un allenatore che cura con particolare attenzione il gioco offensivo – continua Renzetti – e riesce a valorizzare gli attaccanti. La discussione di oggi non era comunque concentrata sulla sua futura squadra, quando arriverà a Cornaredo si renderà conto di quello che ha per le mani, dopodiché inizieremo a operare sul mercato”.