Uccisi da due fulmini durante le loro escursioni, sulla Marmolada e in Valtellina. E’ il destino condiviso da due amanti delle montagne. Il primo aveva 42 anni ed è morto sulla Marmolada: stava affrontando la parete nord con i compagni di cordata, quando, durante un temporale, un fulmine si è abbattuto in zona “Roccette”. I soccorsi si sono rivelati difficili per via della fitta nebbia che avvolgeva il ghiacciaio dopo il temporale. C’è anche un ferito: un uomo di 51 anni. La seconda vittima si è registrata invece sulle Alpi Orobie, nel territorio di Albaredo, in Valtellina. E’ un 23enne del posto, si chiama Marco Bianchini. E’ stato folgorato mentre si trovava insieme ad un amico, che è rimasto illeso e ha lanciato l’allarme. Anche in questo caso, nebbia e pioggia ostacolano i soccorsi. In quota sono state intanto mobilitate le squadre da terra del Soccorso Alpino della VII Delegazione di Valtellina e Valchiavenna con i militari della Guardia di Finanza.

Il Nord intanto, è sferzato dal maltempo. Forti temporali si stanno abbattendo su Milano e molte altre zone della Lombardia. Si prevede maltempo fino alla mattinata del 15 giugno. Il Varesotto invece, è stato colpito da frane e allagamenti. Il Centro funzionale monitoraggio rischi della Protezione civile regionale ha emesso un avviso di criticità per rischio idrogeologico. E su Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia sono previsti temporali di forte intensità, raffiche di vento e grandinate.