Il corpo di Tareq Aziz, ex ministro degli esteri del regime di Saddam Hussein morto il 5 giugno, è ora in mano alle autorità irachene. Lo dice l’avvocato della famiglia, citato da Al Jazeera. “Il governo è stato abile a recuperare il corpo da alcuni uomini non identificati che l’avevano preso – spiega il legale – ma non sappiamo dove adesso sia il corpo e cosa accadrà dopo”.

Sempre l’emittente qatarina ha spiegato che la salma era stata trafugata all’aeroporto internazionale di Bagdad, in Iraq, la sera dell’11 giugno, poco prima di essere imbarcata su un volo diretto ad Amman per la sepoltura. Una fonte della Royal Jordanian Airlines aveva confermato ad al-Jazeera che l’aereo era decollato senza la salma a bordo. Notizia confermata anche dalla figlia dell’ex ministro degli Esteri, informata dalla madre che si trovava nella capitale irachena e che doveva imbarcarsi con la bara.

Secondo alcuni funzionari dello scalo, è stato un commando a prendere il corpo del braccio destro di Saddam Hussein. “Al gruppo armato era stato consentito di stare nell’aeroporto”, hanno dichiarato ad Al Jazeera.