Oggi parliamo di Niek Neuwahl, un autore di giochi olandese che da decenni vive in Toscana, ma soprattutto uno dei più grandi fra gli autori, per la sua personalità e la sua cultura.

Per molti è l’erede di Alex Randolph, considerato l’inventore della professione di ideazione di giochi. E infatti ne ha preso il posto come Presidente del Premio Archimede, uno dei maggiori concorsi internazionali per giochi inediti: qui il bando per la prossima edizione 2016.

Neuwahl è stato anche Presidente della SAZ (Spiele Autoren Zunft), la maggiore organizzazione internazionale di autori di giochi.

Niek è anche spiritoso, così, per spiegare la semplicità dei suoi giochi si dichiara non abbastanza intelligente da poterne concepire di complessi e si meraviglia che malgrado ciò i suoi giochi abbiano un certo successo e ricevano premi internazionali.

I suoi giochi sono quasi tutti topologici e pongono sempre una grande attenzione per le forme e i materiali. Diciamocela tutta, i suoi giochi sono bellissimi anche dal punto di vista estetico, davvero incontrano il design.

Recentemente questo connubio è stato celebrato nella piccola mostra interattiva Gioco e design – 12 giochi intelligenti di dentro e di fuori di Nicolaas Neuwahl, che si è svolta nel corso di Carrara Show. Erano esposti i suoi prototipi e le versioni commerciali che il pubblico poteva provare.

Ed era possibile anche sfidare lui in persona… e lui era felicissimo di batterti! Un piacere per la vista e per la mente.

E se gli chiedi qual è il gioco di cui è più soddisfatto, lui invariabilmente di risponde: “Del mio ultimo gioco pubblicato. Perché? Perché dimostra che sono ancora vivo e che i miei giochi sono ancora apprezzati”.