Ruper Murdoch è pronto a lasciare la guida della 21st Century Fox. Il suo posto di amministratore delegato passerà al figlio James. Il magnate autraliano rimarrà presidente esecutivo, affiancato dall’altro figlio Lachlan, che ricoprirà la carica di co-presidente esecutivo. Anche il direttore operativo Chase Carey uscirà dalla società, ma rimarrà comunque nello staff di Murdoch come consigliere.

Le nomine potrebbero essere annunciate già la prossima settimana, quando, secondo indiscrezioni, ci sarà un consiglio di amministrazione che valuterà il passaggio delle consegne. È molto probabile che le cariche cambino nel 2016. I primi segni di cambiamento sono iniziati a marzo 2014, quando i figli di Murdoch sono stati promossi a posizioni manageriali. Per Lachlan si è trattato di un ritorno nella società di famiglia. Nel 2005, infatti, per colpa di alcuni problemi con i manager, aveva dato le sue dimissioni. Non si parla di un ‘reintegro’ della figlia Elizabeth, che nel 2000 aveva lasciato la Fox.

Dopo lo scandalo di News of the World, settimanale britannico di proprietà dei Murdoch, che ne ha decretato la chiusura, l’impero di famiglia sembrava pronto a crollare da un momento all’altro. Invece il magnate australiano è riuscito a tirarlo su, dividendo la società in due parti: News Corp, che comprende Wall Street Journal e New York Post, e 21st Century Fox, che include attività televisive e cinematografiche.