Caro Renzi è ora che ti decidi una volta per tutte. Questo governo così com’è non può continuare. E soprattutto non può continuare con un alleato di governo costantemente con guai e problemi con la giustizia.

Qualche giorno fa la notizia delle indagini a carico del sottosegretario Giuseppe Castiglione, oggi richiesta di arresto per il Presidente della Commissione Bilancio al Senato, Antonio Azzollini.

Tutti uomini di Alfano, Ministro degli Interni. Insomma, dalla De Girolamo a Lupi e compagnia, un Ncd che non fa proprio una bella figura.

Per questi motivi e per tenere in piedi questo governo si minimizza e si giustificano casi oltremodo imbarazzanti e lontani anni luce da quella famosa e ormai dimentica questione morale. Non ci siamo. La fantomatica ‘rottamazione’ è sparita, dimenticata. I cittadini hanno voglia di pulizia reale e concreta. Ma hanno bisogno di buoni esempi. E noi come Pd non lo stiamo dando proprio in un momento difficile come questo.

Bisogna scrollarsi di dosso tutte queste ambiguità. E i casi dei sottosegretari del Pd rinviati a giudizio ed indagati e il caso De Luca di certo non aiutano a dare una immagine di serietà nell’affrontare con fermezza l’ondata di corruzione sempre più dilagante.

Qui o si fa tabula rasa in tutti i sensi o si va a casa. Basta giustificazioni. Basta parlare di garantismo al contrario. Verissimo, un cittadino è innocente fino a sentenza definitiva. Perfetto. Ma la politica deve garantire qualcosa in più. Una specchiata moralità e trasparenza.

Solo in Italia un politico con pesanti accuse o condanne fa finta di nulla. Da noi i problemi di giustizia per un politicante sembrano fare curriculum.

Caro Renzi, non sarebbe così bello essere lineari e coerenti? Tutti quelli che hanno problemi con la giustizia, fuori. Certo è difficile ma non impossibile. Basta volerlo. Esistono tante persone pulite. Basterebbe dare opportunità a queste e non alle solite note e raccomandate persone. Questa è la vera rottamazione. Cambiare per la prima volta tendenza. Premiare gli onesti e allontanare i furbetti e collusi. Naturalmente sempre se si è in grado di farlo e soprattutto liberi di potere agire compiutamente.

Qui la pazienza ha un limite e bisogna fare in fretta. O questo governo e il Pd capiscono che non si può più continuare a mettere la testa sotto la sabbia o si rimane tutti coinvolti in questo umiliante sistema. E di certo non ci stiamo più. Allora è giunto il momento di decidere caro Segretario. O pulizia o tutti a casa.

Il Nuovo Centro Destra di Alfano è completamente finito e non presentabile. Ed il Pd deve fare ed applicare le regole e il codice etico senza nessuna deroga.

Vogliamo aria nuova e pulizia vera. E da buon sardo spero proprio in un bel maestrale.