Ha iniziato a esibirsi in spettacoli di striptease quando aveva appena 15 anni con il nome d’arte Paris ma oggi Amber Rose fa parlare di sé per una nuova iniziativa dal titolo sicuramente forte “Come essere una perfetta troia”. S’intitolerà proprio così il suo primo libro, del quale si parla molto sui social e che sta già facendo discutere.

La copertina curata da David LaChapelle la ritrae come una guerriera patinata con arco in mano, vicino un uomo trafitto, il che sta a simboleggiare la superiorità della donna, cosa di cui è convinta l’ecclettica Amber. “Il libro – spiega – parlerà degli errori che ho commesso in modo che le donne possano evitarli”. Amber Rose nel 2009 ha firmato un contratto con una delle agenzie di moda più forti al mondo, la Ford, mentre nel 2012 ha pubblicato il suo primo singolo e sempre nello stesso anno ha lanciato una linea di abbigliamento. Come riporta Dagospia l’artista su Instagram dichiara: “Ho reinterpretato la parola per potenziarne il significato. Una brutta troia è sicura di sé, dolce e ottiene sempre quello che vuole. Chiunque la incontri la amerà”. Una rivisitazione della terminologia, una nuova connotazione del termine “troia”.

Quasi tre milioni di followers su twitter, 7 milioni su instagram: famosi in rete sono i suoi scatti con microbikini, pose provocanti che mettono in primo piano le curve audaci. Il suo primo libro uscirà a ottobre per la modica cifra di 25 euro. Su amazon troviamo questa didascalia: “Un’accessibile guida per essere una “Bad Bitch” che copre aspetti come l’amore, i soldi, la carriera, la moda e la bellezza enfatizzando la fiducia in se stessi e una positiva auto-accettazione”. Dalle premesse sembra una vera e propria guida per prendere in mano la propria vita e diventare una “stronza” perfetta, una donna con gli attributi. Chissà che oltre le foto provocanti della modella curvy, dopo la pubblicazione, ne potremmo apprezzare anche le doti intellettive.