Nella prossima stagione dei Simpson, Bart Simpson morirà. Nessuno spoiler per i fanatici dello spoiler, ad anticiparlo è stato il produttore esecutivo Al Jean nel corso dell’ATX Festival, precisando ovviamente che il figlio di Homer non morirà in maniera perenne, anche se Telespalla Bob (negli States doppiato da Kelsey Grammer) riuscirà ad ucciderlo nel corso dello speciale di Halloween, il Treehouse of Horrors XXVI, in onda nel mese di ottobre.

La ‘colpa’ della morte di Bart, ha rivelato il produttore, è di un classico cartone Looney Tunes, quello Wile E. Coyote e Road Runner (Beep Beep): Jean ha sempre sognato una puntata in cui lo sfortunato coyote riuscisse a catturare il pennuto, ma siccome questo non è mai avvenuto, il producer ha deciso di regalare a quei fan che aspettavano un’analoga soddifazione dai Simpson. “Così – ha detto domenica – Bob riuscirà finalmente ad uccidere Bart, salvo poi non sapere che fare della sua vita dopo che avrà compiuto la sua missione”.

Introdotto per la prima volta nei Simpson nel 1990, episodio The Telltale Head, Telespalla Bob ha cominciato i suoi tentativi di uccidere Bart nell’episodio Cape Feare del 1993 (all’epoca i Simpson erano solo alla quinta stagione), quando Bart tentò di incastrare l’ex spalla di Krusty il clown per il tentato omicidio della zia Selma. In quell’episodio – parodia del film Cape Fear e di altri capolavori dell’horror – Bart scampò alla morte facendo leva sulla vanità di Bob, ma dopo 25 anni, il personaggio realizzerà il suo sogno, anche se solo per una puntata.

Già rinnovati per una ventisettesima e ventottesima stagione – un doppio rinnovo annunciato qualche settimana fa dal network FOX che porterà lo show alla strabiliante cifra di 625 episodi – I Simpson realizzeranno nel prossimo ciclo di episodi anche un altro sogno dei fan, il ritorno dello spider-pork di Homer.