Oltre 30 mila juventini, provenienti da tutta Italia, hanno guardato la finale in Piazza San Carlo a Torino. Dopo un’attesa durata ore, sotto un sole implacabile, sono bastati 300 secondi per mettere tutti di cattivo umore. Qualcuno lascia la piazza dopo soli venti minuti: “Andiamo a cercare qualcosa da mangiare”. Durante l’intervallo le fontane e rivenditori abusivi di birra vengono presi d’assalto. La Juve pareggia e l’urlo della piazza risuona per tutto il centro cittadino. Passano pochi minuti e ai tifosi juventini si gela il sangue, due volte. Un lungo applauso al triplice fischio. “Bravi i ragazzi ad essere arrivati fin qui”, commenta un veneto. Poi un tifoso aggiunge: “Nel calcio ci vuole anche fortuna”. Gli fa subito eco un giovane torinese: “Quelli sono alieni, Messi non è umano”. La piazza si svuota in fretta, rimangono solo i cocci di migliaia di birre e in meno di mezz’ora arriva pure un temporale   di Cosimo Caridi