“Eliminare Mare Nostrum è stato un errore fatale”. Lo ha detto il presidente di MSF Loris De Filippi dopo aver salvato 307 nel Mediterraneo. La nave di Medici senza Frontiere è arrivata ieri pomeriggio al porto di Reggio Calabria. “La sospensione di quella missione – aggiunge De Filippi – ha provocato 1700 morti dall’inizio dell’anno. È per questo motivo che abbiamo deciso di fare uno sforzo economico e andare in mare per salvare i migranti. Molti di loro ci hanno raccontato delle cose terribili, delle torture e delle violenze subite. Finora abbiamo soccorso 2200 persone. Non è il nostro compito ma staremo qui fino a quando ce ne sarà bisogno. È un compito istituzionale non solo dell’Italia”  di Lucio Musolino