Dopo numerose segnalazioni degli utenti, Microsoft ha rilasciato un aggiornamento per il suo programma di Instant Messaging Skype, affetto da una falla di sicurezza che ne provoca il blocco. A mettere in crisi il programma più popolare al mondo per le chiamate VoIP e l’invio dei messaggi è una semplice stringa di testo lunga 8 caratteri. Se un interlocutore invia un messaggio con il testo “http://:”, il programma finisce in un ciclo infinito di riavvii.

Secondo quanto indicato da Microsoft, il problema riguarda sia la versione per Windows 7, sia quelle per Android e iOS, anche se il crash sui dispositivi mobile si verifica soltanto in particolari condizioni. A essere “immuni” sarebbero invece le versioni Modern per Windows 8.1 e quella per Mac. Per risolvere il problema su Windows è ora sufficiente scaricare la nuova versione di Skype per pc, mentre per le app mobile basta eseguire l’aggiornamento dagli store per Android e iOS.

Lo scivolone di Skype arriva a pochi giorni di distanza da una vicenda simile che ha interessato l’app di messaggistica dell’iPhone di Apple. In questo caso, però, il messaggio di testo in grado di mettere a tappeto il software è decisamente più complesso, essendo composto da caratteri arabi, ma provocava addirittura il riavvio del dispositivo. In attesa di un aggiornamento che risolva il problema alla radice, Apple ha suggerito ai suoi clienti un sistema per aggirare il problema. La procedura prevede l’uso di Siri (l’assistente vocale di iOS) per leggere i messaggi non letti e rispondere al messaggio incriminato. In questo modo l’app è di nuovo disponibile e si può cancellare il messaggio che provoca il crash.