Fumata bianca. L’interista Mauro Icardi ha rinnovato il proprio contratto fino al 30 giugno 2019.  Il giovane capocannoniere dell’ultimo campionato di serie A con 22 gol, insieme a Luca Toni del Verona, ha firmato il più ricco rinnovo della sua carriera, per una cifra che si aggira attorno ai 2,7 milioni di euro più bonus ad obiettivi raggiunti: Scudetto e Champions League.

L’ufficialità è arrivata nella notte tra il 3 e il 4 giugno. Il bomber argentino decide di prolungare, per ancora quattro stagioni, il suo matrimonio con il club interista a seguito di un lungo lavoro sui suoi diritti di immagine (suddivisi al 50%), condiviso dall’avvocato generale dell’Inter Angelo Capellini e dal commercialista Luca Panella.

Inoltre, dal primo di luglio Icardi beneficerà di un altro bonus di 1 milione e 600mila euro a titolo di compensazione tra il vecchio e il nuovo contratto. E l’intesa è stata raggiunta solo dopo una riunione fiume tra le parti coinvolte: per la società del presidente indonesiano Erick Thohir, erano presenti il direttore sportivo Piero Ausilio e il legale Capellini, per l’argentino c’erano l’onnipresente moglie Wanda Nara e il commercialista Panella.