Maxi multa in Canada a tre colossi del tabacco. Dovranno pagare 15,5 miliardi di dollari canadesi, pari a 11,3 miliardi di euro, per risarcire circa un milione di fumatori del Quebec, provincia francofona, che hanno dichiarato di non essere stati correttamente avvertiti dei rischi associati con al fumo.

La multa sarà pagata dalle controllate di British American Tobacco (Imperial Tobacco Canada), di Philip Morris International (Rothmans, Benson & Hedges) e di Japan Tobacco (JTI-Macdonald). In particolare, Imperial Tobacco Canada dovrà versare 10,4 miliardi, mentre la controllata di Philip Morris è stata condannata a pagare 3,1 miliardi e Japan Tobacco altri 2 miliardi. I tre colossi hanno già annunciato ricorso in appello.

La decisione arriva al termine di una battaglia legale durata 10 anni condotta, con una class action, da due categorie di fumatori, una di malati di tumore ai polmoni e alla gola e l’altra da dipendenti della nicotina.