L’Is ha diffuso un nuovo, scioccante video. A darne notizia è il Daily Mail. Un prigioniero siriano, che dichiara di chiamarsi Ziad Abdel’al Abu Tarek, è costretto prima ad accusarsi dell’uccisione di un membro dello Stato Islamico. “Sono una spia, ho ucciso Abu Hassan, poi sono stato catturato dall’Is”, dice in arabo nel video. Poi le immagini mostrano il prigioniero costretto a scavarsi la fossa con le sue stesse mani. Il tempo di essere raggiunto da un fuoristrada sul quale sventolano bandiere nere, e uno jihadista lo uccide