“Rinunciare alla candidatura? Chi fa le liste ha la responsabilità”. Così Pietro Grasso (Pd), presidente del Senato, commenta i nomi dei primi quattro “impresentabili” alle elezioni secondo il parere della Commissione parlamentare antimafia. A margine dell’evento di commemorazione dei morti nella strage dei Georgofili, a Firenze, l’ex procuratore antimafia aggiunge: “La repressione della criminalità mafiosa non può essere disgiunta dalla correttezza della politica. E’ necessaria una reazione forte e diffusa”. Il parere finale della Commissione antimafia però, si otterrà solo venerdì, a poche ore dal silenzio elettorale che precede il voto per le elezioni regionali. Ma Grasso non è spaventato dalla tempistica, e quindi dalla credibilità dell’operazione, dichiarando: “E’ già un fatto positivo che la politica intervenga in via preventiva, poi decidono gli elettori. Non è uno sforzo vano”  di Max Brod