Silvio Berlusconi è stato chiaro: non ci saranno primarie per l’erede politico di Forza Italia. E mentre l’ex premier dice di avere già in mente due o tre nomi per la successione, per Francesca Pascale, compagna del leader di Fi, “è difficile vedere un centrodestra senza Silvio Berlusconi”. A lei piacerebbe Marina Berlusconi, “ma suo padre non vuole”. Così lancia Mara Carfagna. 

Su La Stampa Pascale ha dichiarato che lei “è l’unica che si batte veramente per i diritti civili, cosa che dovrebbero fare anche tutti gli altri esponenti di Forza Italia. Mara è bravissima e mi dispiace per come l’hanno trattata con allusioni indecenti. Molti dovrebbero chiederle scusa. L’unico a farlo è stato Paolo Mieli”. Sull’ipotesi Alfio Marchini, Pascale osserva: “Prenderebbe un sacco di voti dalle donne, ma non è attrezzato politicamente. Meglio Caldoro allora. Oppure Toti che se vince in Liguria…siamo pronti a fare una grande festa”.

Sull’idea di guidare lei stessa il partito, dichiara “Macché, voi giornalisti mi seguite e parlate con me perché io sono la compagnia di Silvio Berlusconi, altrimenti non mi filereste neanche un po'”.