L’azione predatoria delle varie mafie ostacola lo sviluppo, impoverisce i territori, costituisce una zavorra non solo per il Sud ma per tutta l’Italia“. Così il capo dello Stato, Sergio Mattarella, a Palermo in ricordo della strage di Capaci. Poi il riferimento alla legge sulla corruzione. “Due giorni fa il Parlamento ha approvato una legge per contrastare con più efficacia la corruzione. Non spetta al presidente della Repubblica valutarne il merito – afferma -. Osservo che, anche da parte di coloro che sollecitano misure ulteriori, si riconosce il passo avanti compiuto. Le leggi sono importanti, i passi avanti meritano di essere sottolineati, che l’azione di contrasto dello Stato, e la trasparenza dei suoi atti, sono condizioni irrinunciabili per vincere questa battaglia. Ma vorrei dirvi anche – prosegue – che non dobbiamo mai dimenticare le nostre responsabilità di cittadini, non dobbiamo dimenticare i nostri doveri, che crescono anche in relazione alla crescita dei nostri diritti”