Nei giorni dell’attentato al museo del Bardo a Tunisi il 22enne marocchino arrestato, Abdelmajid Touil, era in Italia, anzi, a scuola in Italia. Ai registri della scuola dove il giovane ha seguito un corso di italiano, già acquisiti dalla procura di Milano, si aggiunge anche un quaderno con gli esercizi di italiano svolti in classe il 19 marzo, l’indomani della strage del Bardo. A mostrare il quaderno alle telecamere dell’Ansa è il fratello Abderazzak Touil, che legge la data dal quaderno di Touil: “Questo è il suo quaderno, ecco la data”