Novak per la quarta volta re di Roma, Maria per la terza volta regina. La 72° edizione degli Internazionali Bnl d’Italia, impreziosita da un successo di pubblico senza precedenti, ha visto il serbo Djokovic fare poker, la russa Sharapova tris, il titolo del Foro Italico sfuggire ancora una volta a Federer e la Suarez Navarro arrivare in finale e strappare alla regina il primo set del torneo. Il sole, tornato a splendere dopo due giorni di cielo grigio autunnale, ha illuminato la vittoria di due fuoriclasse assoluti del tennis mondiale, tra i più amati dal pubblico di tutti i continenti, a loro agio in qualsiasi città e competizione. Sulla possibilità paventata dalla federazione italiana di spostare in futuro il torneo in un’altra sede, Maria Sharapova ha detto: “Questo è un posto speciale, la location è bellissima e ricca di storia. Se dovessere spostarlo sarebbe una cosa triste ma in qualche modo lo capirei perché sta crescendo di anno in anno”. I primi commenti di Djokovic sono, invece, per la famiglia. “Dedico questo successo a mia moglie e a mio figlio. I miei genitori erano qui e così mio fratello. Non ci vediamo spesso. Staremo ancora qualche giorno insieme prima di andare a Parigi”. Poi sul suo dominio nel ranking Atp e l’impressionante serie di vittorie ottenute, Djokovic dice: “Non mi sento invincibile. Ho vinto tanti match e questo mi aiuta mentalmente, ma la confidenza può essere persa in un paio di settimane. Bisogna essere sempre concentrati. So che posso cadere e non voglio che questo succeda”