Arrestato con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico, violenza sessuale aggravata e corruzione di minorenne. È stato ammanettato il 14 maggio dai militari della squadra mobile di Foggia Omar Ciaburri, un noto campione di body building e pesistica di 35 anni. Secondo l’accusa lo sportivo avrebbe abusato di otto ragazzine, sette di Foggia e una di Lucera.

Il 12 novembre 2014 il padre di una giovane si presentò in questura a Foggia. Il signore raccontò che la figlia era stata molestata da un uomo che l’aveva bloccata in ascensore al rientro dalla scuola. Da qui è iniziata l’indagine. La ragazzina ha poi riferito che ad aggredirla era stato un uomo di circa 30 anni di corporatura robusta, con occhi e carnagione chiari, che indossava un paio di pantaloncini corti di colore nero.

La svolta nell’inchiesta è arrivata quando gli agenti della Sezione reati contro la persona hanno analizzato le immagini delle telecamere di videosorveglianza all’esterno di un esercizio commerciale nei pressi dell’abitazione della ragazzina molestata. Gli agenti hanno anche mostrato una foto dell’uomo ad altre ragazzine molestate negli anni precedenti, riuscendo così a trovare riscontro su otto casi.