È uno dei più grandi raduni Volkswagen nel mondo, e il raduno ufficiale delle Golf GTI. Ogni anno, dal 1982, lungo le sponde del lago austriaco Wörthersee si radunano migliaia di appassionati – ora è stato posto un limite a 200.000 visitatori – per un lungo weekend di baldoria e di motori, di cui il gruppo Volkswagen s’è fatto sponsor ufficiale. Alla quattro giorni di quest’anno, dal 13 al 16 maggio, si celebrano i 40 anni della Golf GTI con la versione Clubsport, che andrà in produzione a inizio 2016 e che con i suoi 265 CV diventerà la Golf di serie più potente a listino. Ma non basta: al Wörthese c’è il clima giusto per lasciare libero sfogo alla fantasia, che in termini motoristici significa presentare concept car estreme.

VW, per esempio, porta al debutto davanti ai suoi fan la Golf GTE Sport Concept. Portiere ad apertura verticale, un imponente montante posteriore, la grande mascherina nera che ingloba fari e prese d’aria, la GTE Sport ricorda un po’ la Scirocco, più che la Golf. Meccanicamente parlando, è un portento: carrozzeria in fibra di carbonio, propulsione ibrida plug-in con potenza di picco di 400 CV, ottenuta abbinando al 1.6 TSI della Polo R WRC che corre il Mondiale Rally due motori elettrici da 115 CV, uno per asse, che le permettono anche di muoversi in modalità puramente elettrica per una cinquantina di chilometri.

Anche l’Audi presenta una concept tutta cavalli: la TT Clubsport Turbo ne ha addirittura 600, e 650 Nm di coppia. Sotto il cofano ha un 5 cilindri 2.5 TFSI che le permette di bruciare lo “0-100” in 3,6 secondi e di raggiungere i 310 km/h. Anche se questa è la festa della Volkswagen, c’è da scommettere che i partecipanti del Wörthersee non storceranno il naso.

Fahraufnahme