“Ciao Matteo, siamo contenti che tu sia contento che la scuola sia finalmente al centro del dibattito pubblico”. Inizia così il filmato realizzato dalla Rete della conoscenza, collettivo di studenti di sinistra delll’Uds,  che punto per punto contesta gli argomenti addotti dal premier per perorare la bontà della riforma dell’istruzione. “Continuano a portare avanti un modello autoritario di scuola con un dirigente che continua a decidere tutto in forma diretta ed indiretta, succube dei privati, che legittima le disuguaglianze attraverso il 5 X 1000 e lo school bonus invece che abbatterle e che mette in concorrenza falsata scuole pubbliche e private, concedendo nuove agevolazioni a favore di queste ultime. Non c’è un euro sul diritto allo studio e non si pensa a finanziare realmente la scuola pubblica per raggiungere la media di investimenti europea”