Claudio Amendola? E’ un ‘pacifinto’ radical chic, sfrutta Matteo Salvini per farsi pubblicità“. Lo afferma la deputata della Lega Nord, Barbara Saltamartini, ospite di “Ecg Regione Lazio”, su Radio Cusano Campus, a proposito del video anti-Salvini realizzato dall’attore romano. “Questi sono i signori che dicono di essere tanto democratici, ospitali e accoglienti” – continua la parlamentare – “ma di fatto non lo sono con chi la pensa diversamente da loro. Salvini ha tutto il diritto di visitare i quartieri, di ascoltare la gente e di andare a verificare coi propri occhi e toccare con mano i problemi di ogni città, e anche di Roma. E’ imbarazzante il comportamento di questi radical chic di sinistra come Amendola, che neppure abita a Garbatella, ma lavora soltanto in quel quartiere. E quelli come lui” – aggiunge – “dimostrano che purtroppo esistono ancora contenitori, come i centri sociali, secondo cui all’avversario politico debba essere preclusa la possibilità di visitare i quartieri”. E sottolinea: “Oggi Salvini è uno dei personaggi politici più ascoltati, amati e anche odiati ed è ovviamente un ottimo veicolo di pubblicità per un “venditore di se stesso” come Amendola. Il suo video contiene una provocazione e una minaccia velata che la dicono lunga sul clima di tolleranza che c’è. Mi sembra di essere tornata a 20 anni fa, nei primi anni del governo Berlusconi, quando era impossibile girare nelle città per alcuni quartieri perché certa sinistra impediva lo svolgimento dell’attività politica” di Gisella Ruccia